TUTTO JUVE

Tutto Juve

Palazzo Dogana

banner sergio

ORA E’ UFFICIALE CODA AL BENEVENTO

Massimo Coda è un nuovo calciatore del Benevento. L’attaccante, negli ultimi due anni alla Salernitana, ha firmato un contratto triennale con la società giallorossa.Il calciatore, nel corso della sua carriera, ha militato con diverse squadre. Questo l’elenco: Cavese, Bellinzona, Cisco Roma, Treviso, Crotone, Bologna, Cremonese, Siracusa, San Marino, Nova Gorica, Parma. Coda è già stato in Serie A. Era, infatti, a Parma nella stagione 2014/2015, chiusa con diciotto apparizioni e due goal. Vedremo come si adatterà agli schemi di Baroni.Servizio completo in www.calciogoal.it

 

PONTECAGNANO: UTILIZZAVA L’AUTO COME DEPOSITO PER LA COCAINA. ARRESTATO LUIGI MEMOLI.

Nella tarda serata di ieri, a Pontecagnano Faiano, i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto il pregiudicato Luigi Memoli, 42enne salernitano residente a Giffoni Valle Piana, nella flagranza di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, nel corso di un servizio perlustrativo disposto dalla Compagnia di Battipaglia, hanno proceduto al controllo di una RENAULT Twingo trovata parcheggiata, sprovvista della copertura assicurativa, in Largo Sele, nei pressi di via Picentino. Reperito il proprietario, il Memoli per l’appunto, lo stesso riferiva di non avere le chiavi dell’auto, circostanza questa che ha insospettito i Carabinieri i quali hanno deciso di forzare la portiera,  rinvenendo, abilmente nascoste sotto il sedile posteriore, 70 dosi di cocaina, la maggior parte del tipo crack, per un peso complessivo di 20 grammi. Espletate le formalità di rito, il 42enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione.

CAMEROTA, INSTALLATA IN SPIAGGIA PASSERELLA PER DISABILI

E’ stata installata martedì mattina a ‘Marina delle Barche’ la passerella per facilitare l’accesso in spiaggia ai disabili. Dopo tre anni torna il servizio a Marina di Camerota grazie all’impegno di Sara Pellegrino e del sindaco Mario Scarpitta. «E’ doveroso ringraziare tutti quelli che hanno permesso l’installazione della passerella – ha sottolineato Pellegrino -. In primis l’associazione Handiamo guidata da Paolo Conte, poi Agostino Martuscelli, Mimmo Fiore detto “Luke”, Gaetano Petrillo, Enzo Siani per averci prestato la gru per posizionare la passerella, Franco Forte, Giovanni Di Muro con il suo escavatore, il comandante della guardia costiera Amleto Tarani, Nicky Camuso del lido del Poggio che si è presa in carico la manutenzione e la pulizia della passerella e tutti i volontari». «Questa operazione è costata zero euro al Comune di Camerota – ha continuato Scarpitta – è l’ennesimo segnale di partecipazione e senso civico che dimostra come questo popolo ha davvero voglia di cambiare il nostro meraviglioso paese». 
«Non ci fermiamo qui – ha spiegato Paolo Conte, presidente dell’associazione Handiamo – vogliamo fornire come ulteriore servizio aggiuntivo alla passerella la sedia speciale “Sand&Sea”. La sedia è prodotta dall’azienda veneta della “Org Gare” e permette di accompagnare le persona disabili fin dentro il mare senza doverle prendere di peso. Ho saputo che il sindaco e Sara Pellegrino hanno intenzione di organizzare una raccolta fondi per l’acquisto della carrozzina. E’ un’idea bellissima. L’anno scorso ho ricevuto 94 e-mail – conclude Conte – di persone disabili che avevano raggiunto appositamente Camerota perchè erano venute a conoscenza della passerella che poi non hanno trovato». l lido del Poggio metterà inoltre a disposizione una passerella nuova che collega quella già installata ai bagni della struttura per permettere ai disabili di raggiungere i servizi senza incontrare barriere. Questa mattina, insieme a Sara Pellegrino, era presente anche il capogruppo di maggioranza, Manfredo D’Alessandro, l’assessore Vincenza Perazzo e Mariateresa Reda.

TORCHIARA. SGOMINATA BANDA DEDITA AL FURTO DI GASOLIO

Altro Importante risultato nella lotta al fenomeno dei reati predatori conseguito dalla Compagnia Carabinieri di Agropoli, diretta dal Capitano Francesco Manna. I militari del NOR – Aliquota Radiomobile di Agropoli, congiuntamente a quelli delle Stazione CC di Agropoli e Torchiara, nella mattinata odierna, hanno tratto in arresto il 42enne Davide FEDERICO e il 49enne Ciro ATTANASIO, pregiudicati dell’hinterland napoletano, beccati mentre stavano rubando un ingente quantitativo di gasolio per riscaldamento invernale da una cisterna privata. I predetti, muniti di autobotte, poi risultata di proprietà dell’Attanasio, si sono portati i quella Via Roma dove, dopo aver aperto un tombino e praticato un foro sul serbatoio, hanno iniziato a pompare il carburante nella cisterna del camion. Gli stessi sono stati pero sorpresi in flagranza di reato dai militari operanti che li hanno bloccati e tratto in arresto, sottoponendo poi a sequestro il veicolo e la refurtiva. I prevenuti, su disposizione della Procura della Repubblica di Vallo della Lucania, sono stati trattenuti presso queste camere di sicurezza a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa della celebrazione del rito direttissimo che si terrà nella giornata di domani presso le aule del Tribunale cilentano. Proseguono intanto i mirati servizi tesi a contrastare il particolare fenomeno dei reati predatori sul territorio.

CAPACCIO PAESTUM,BOOM DI MULTE LUNGO LE DUNE.LITORANEA SENZA PARCHEGGI

Stessa spiaggia, stesso mare e stessi disagi di sempre. Anche quest’estate coloro che hanno scelto il litorale di Paestum, in località Laura, hanno trovato lo scenario di sempre: assenza di aree di sosta adeguate e di servizi, caos e auto selvaggiamente parcheggiate in doppia fila se non sull’area dunale. L’ultimo fine settimana è stato davvero da incubo: decine e decine gli automobilisti multati dalla polizia locale perché avevano violato il divieto di sosta, parcheggiando lungo gli spartifuoco e sulle dune compromettendo la sicurezza dei pedoni e la viabilità oltre che danneggiare la vegetazione dunale. Grazie alle alte temperature quest’anno, già dal mese di giugno, si è registrato un vero boom di presenze con stabilimenti balneari stracolmi di bagnanti. «Abbiamo registrato un afflusso davvero considerevole – afferma Alberto Barlotti, presidente del Consorzio dei lidi di Paestum – non solo nel fine settimana, ma anche nei giorni feriali. Domenica è stata una giornata caotica, sembrava il 15 agosto, sul litorale si è registrata un’affluenza elevatissima con il solito problema della mancanza di parcheggi. Tanto che dei turisti hanno dovuto rinunciare e raggiungere altre spiagge. Gli automobilisti parcheggiano sulle dune e negli spartifuoco e poi prendono le multe. Ma è pur vero che non ci sono aree di sosta. Una problematica di cui avevamo già discusso con Palumbo, che ci aveva assicurato che sarebbe stato uno dei problemi da affrontare subito». Un altro problema da risolvere sono i furti che, purtroppo, continuano. Un fenomeno per il quale i titolari dei lidi hanno chiesto da tempo l’installazione delle telecamere con l’attivazione di un sistema di videosorveglianza. Come contraltare però la stagione estiva è iniziata nel migliore dei modi rispetto agli altri anni. «Credo che non solo il bel tempo – conclude Barlotti – ma anche la bandiera blu abbia contribuito ad incrementare l’affluenza sul litorale. Devo dire che l’acqua è sempre pulita ha funzionato bene il sistema di depurazione e la raccolta differenziata sta funzionando bene». Attivo, anche per il 2017, il servizio di salvataggio mediante l’utilizzo di moto d’acqua (personal water craft) sulle spiagge libere del litorale pestano, assicurato dal Comune con l’ausilio della Protezione civile. Un servizio di assistenza e salvataggio ai bagnanti indispensabile visto il rilevante numero di presenze turistiche e non, che affollano i tratti di litorale. La presenza di questi servizi sulle spiagge libere, inoltre, è tra gli elementi di valutazione e attribuzione del punteggio per l’ottenimento della bandiera blu, prestigioso riconoscimento che Capaccio Paestum ha ricevuto per il terzo anno consecutivo. (La Città)

INFERNO TRA AGROPOLI E LAUREANA, LE FIAMME AGGREDISCONO LA STRADA E LE CASE / VIDEO

Un incendio di vastissime proporzioni sta aggredendo tutto il territorio antistante alla strada che va da Agropoli a Castellabate, all’altezza dello svincolo che va a Laureana, le fiamme sono altissime e al momento solo i Carabinieri e la Protezione Civile stanno operando. La stessa cosa era successa nella stessa zona qualche giorno fa e il forte calore e vento stanno favorendo l’incendio facendo aumentare le fiamme.

 

AGROPOLI,STRADE TRASFORMATE IN CICUITI,E’ ALLARME PER LE GARE DI AUTO E PER LE MOTO TRUCCATE

AGROPOLI. Le strade di Agropoli di notte si trasformano in circuiti automobilistici. Giovani e meno giovani si sfidano in corse sfrenate, sulle principali arterie cittadine, incuranti che il loro comportamento metta in serio pericolo l’incolumità degli altri utenti della strada. Si susseguono segnalazioni, specie da parte di residenti le cui abitazioni affacciano su via Risorgimento, nei pressi del lungomare San Marco, via De Gasperi, via Pio X.Tutti raccontano di auto lanciate a folle corsa, con l’unico scopo di ammazzare il tempo e la noia. Una situazione che da tempo preoccupa i cittadini, che chiedono maggiori controlli da parte delle forze dell’ordine e multe salate per i trasgressori. Tra l’altro, nel giro degli ultimi mesi, si sono susseguiti una serie di incidenti, che solo per un puro caso non sono finiti in tragedia.
L’ultimo caso, qualche settimana fa nei pressi dell’intersezione tra località Moio e via Pio X, dove il conducente di una Bmw, lanciata a velocità sostenuta, non riuscì a frenare in tempo e terminò la propria corsa sfondando il muro ed il cancello di una recinzione. Solo alcuni anni fa la strada parallela al lungomare fu teatro di un incidente mortale, tant’è che il sindaco dell’epoca provvide a far installare dei dossi.Ad oggi la questione torna a creare preoccupazione. Resta al vaglio dell’amministrazione comunale l’ipotesi di installazione di due autovelox nell’area urbana di Agropoli. L’ex primo cittadino Alfieri, già diverse settimane fa, fornì apposito atto di indirizzo agli uffici competenti affinché predisponessero tutte le procedure utili per l’installazione delle due apparecchiature per misurare la velocità. I luoghi individuati per la loro collocazione sono il lungomare S. Marco e via Pio X. Il funzionamento degli autovelox dovrà essere solo notturno, dalla mezzanotte alle 6 del mattino.«L’operazione – fanno sapere da Palazzo di Città – non è tesa a fare cassa quanto piuttosto a porre freno al fatto che strade cittadine vengono prese per piste di formula Uno, di notte. Una situazione che vede giovani e meno giovani cimentarsi in vere e proprie corse automobilistiche che mettono a serio rischio l’incolumità degli utenti della strada, pedoni ed altri automobilisti». L’iniziativa, sposata da associazioni e cittadini, avrebbe però un problema di fattibilità legata alle risorse umane. La polizia municipale non effettua, al momento, turni notturni, e l’apparecchiatura, che dovrebbe venire utilizzata, in dotazione anche alla Polizia di Stato, avrebbe bisogno dell’operatore per funzionare. Andrea Passaro

IL GIALLO DI POLLICA,E’ DI ARMANDO VIOLA IL CORPO TROVATO VICINO AL CONVENTO

Il luogo vicino al quale è stato trovato il cadavere sfigurato dell’uomo

Il corpo senza vita del 68enne è di  Armando Viola, è stato rinvenuto  all’alba di oggi in un terreno a Pollica, nei pressi del Convento francescano. A trovare il corpo esanime dell’uomo è stata l’ex moglie. Sul posto i carabinieri della locale stazione, diretti dal maresciallo capo Lorenzo Brogna, e coordinati dalla Compagnia di Vallo della Lucania, diretta dal capitano Mennato Malgieri. La zona è stata completamente delimitata, mentre sono giunti a Pollica anche il pm di turno di Vallo della Lucania Ivana Niglio, gli uomini della Scientifica di Salerno e il medico legale Adamo Maiese. Il volto dell’uomo, infatti, si presenta quasi completamente sfigurato. Gli inquirenti, al momento, non tralasciano nessuna pista, compresa quella dell’omicidio.Antonio Vuolo

FRANCESCO NETTUNO E STEFANO ESPOSITO NOSTRI COLLABORATORI ENTRANO NELL’ORDINE DEI GIORNALISTI

Francesco Nettuno e Stefano Esposito collaboratori del gruppo VESSICCHIO NETWORK BLOGS da oggi sono iscritti all’ordine dei giornalisti.Ai nuovi colleghi un in bocca a lupo per quanto vorranno dimostrare in questo straordinario lavoro.

TRE AGROPOLESI PRONTE PER UN NOTO PROGRAMMA RAI

Tre giovani agropolesi approdano alla Rai.Nunzia Barbato ,Annamaria Calì  Francesca D’Agostino :sono questi i nomi delle argute ed eccelse agropolesi che il 21 Giugno sono state invitate presso gli Studi Rai di Napoli.Ancora una bella esperienza formativa per le nostre apprezzate conterranee che hanno preso parte ad una trasmissione nazionale di successo. La triade da subito si è distinta per immagine,effervescente personalità unita a un ottimo problem solving, tanto da portare la redazione stessa a definire uno scatto immortalato delle ragazze: ricco di energia e sorrisi.Nell’attesa di poterle vedere sul piccolo schermo le facciamo un grande in bocca al lupo!

BATTIPAGLIA,DOMENICA SI FESTEGGIA LA MADONNA DELLA SPERANZA RICCO IL PROGRAMMA,LA PRIMA PER DON VINCENZO SIRIGNANO,CHIUDE IL RAP CLMENTINO

Si svolgeranno dal 1 al 3 luglio prossimi i festeggiamenti in onore della Santa Patrona di Battipaglia Santa Maria della Speranza. Il programma messo a punto dal parroco don Vincenzo Sirignano prevede dal 1 al 3 luglio l’ormai tradizionale Sagra della Speranza che sarà allietata dalla presenza della “Emeco Band”. Domenica 2 luglio le Sante Messe dalle 8 alle 10 e dalle 9 alle 11:30; alle ore 19 Apposizione Corone Auree con la Santa Messa concelebrata nel Piazzale del Santuario; alle ore 20 è prevista la Solenne Processione. La processione interesserà le seguenti strade cittadine:  Piazza Petrone, via F. Turco, via Roma, via Guarino, via Stella, via Petrocchi, via Rosario, via M. Ripa, via 2 Giugno, via Mazzini, via Gonzaga, Piazza San Francesco, via Del Centenario, via Olevano e via D’Anzilio. Lunedì 3 luglio presso il cimitero cittadino è prevista, alle ore 17:30, la recitazione del Santo Rosario mentre alle 18 sarà celebrata la Santa Messa. Il 4 luglio è stata prevista una cerimonia, per la prima volta voluta dal nuovo parroco don Vincenzo Sirignano, alle ore 11:15 con la recita del Santo Rosario e poi la Santa Messa e la supplica mentre la Madonna della Speranza viene riposta nella sua nicchia.Il programma civile prevede quest’anno: domenica 2 luglio alle ore 9:30 il percorso per le strade cittadine della Banda Musicale Città di Campagna; alle 21:30 il concerto bandistico in piazza Petrone mentre alle 22 in piazza Amendola è previsto il secondo Music Festival Artisti battipagliesi “Una Battipaglia da cantare”. La serata, a cura di Radio Castelluccio, sarà presentata da Ertilia Giordnao, Barbara Landi e Benedetta Gambale.Lunedì 3 luglio sempre in piazza Amendola a partire dalle 22 è previsto il concerto di Clementino che farà tappa a Battipaglia con il suo “Vulcano Tour”. Alle 24 sono previsti i fuochi             pirotecnici presso lo stadio Sant’Anna.

AGROPOLI,IL 29 FESTA PATRONALE FUOCHI A LIDO AZZURRO E ACCENSIONE DELLE LUCI ALLA RUPE

In occasione della festività di San Pietro l’assessore Eugenio Benevento farà ripristinare le luci della rupe e così la storica base del centro storico sarà nuovamente illuminata.Lo stesso assessore comunica che i fuochi d’artificio a termine della festa dei Santi Pietro e Paolo in programma giovedì 29 giugno saranno esplosi dal lido azzurro e visibile in quasi tutta la città.Della festa vi aggiorneremo successivamente.

AMALFI E’ IN FESTA,E’ IL MIRACOLO DI SANT’ANDREA,NEL POMERIGGIO SOLENNE PROCESSIONE,ATTESA SPASMODICA,DIRETTA TV

Amalfi festeggia oggi il patrocinio estivo di Sant’Andrea Apostolo, patrono della Città, della Costiera e della Diocesi di Amalfi-Cava de’ Tirreni, nel giorno in cui gli Amalfitani ricordano il miracolo a lui attribuito il 27 giugno del 1544 quando, come vuole la leggenda, salvò la città marinara dall’invasione della flotta del corsaro saraceno Ariadeno Barbarossa, scatenando una violenta tempesta.

18.30 – Santa Messa in Cattedrale – a seguire Solenne processione della Statua di S. Andrea Apostolo per le vie cittadine. La processione si concluderà ai piedi della Scalea del Duomo con la benedizione di S.E. Mons. Orazio Soricelli, Arcivescovo della Diocesi di Amalfi – Cava de’ Tirreni

22.00 – Piazza Duomo serata lirico – Marcia sinfonica – Boris, Traviata

23.30 – Spettacolo pirotecnico sull’acqua della Premiata Ditta Morsani di Belmonte in Sabina (RI)

IN TV

Cresce spasmodica l’attesa per le celebrazioni del santo patrono di Amalfi, Sant’Andrea. Nella giornata di oggi, 27 giugno, andrà in scena una delle Feste più sentite da tutti gli amalfitani e non. Un evento magico che attira tantissimi visitatori e curiosi, anche non necessariamente religiosi. La statua del Santo Patrono verrà messa in bella mostra a Piazza Duomo e poi girerà come di consueto per le strade della città. Il tutto accompagnato da una folla incredibile e da musiche caratteristiche. Alla fine si terrà la celebre corsa, dove i portatori vestiti di rosso saliranno correndo sulla scalinata del Duomo di Amalfi, con sottofondo musicale la marcia di Mosè in Egitto di Rossini.

Oltretutto, in occasione del grande evento, il centro televisivo cattedrale di Amalfi, grazie alla collaborazione di RTC quarta rete di Cava de’ Tirreni, trasmetterà in onda su Digitale Terrestre (canale 654) e in streaming tutto l’evento, partendo dal rito della Manna del giorno 26 giugno. La Santa Messa celebrata dal Mons. Soricelli andrà in onda alle 18,30 del giorno 27 giugno.

Sant’Andrea, prima di divenire apostolo e martire era un pescatore originario di Cafarnao. Morì il 30 novembre a Patrasso, sotto il potere di Nerone: il corpo fu poi imbalsamato e trasferito nel 357 a Costantinopoli e quindi nel 1208 ad Amalfi. Inoltre, si racconta fossero state acquistate durante la quarta Crociata, e fossero arrivate dopo assurde vicissitudini.

POLLICA,UOMO TROVATO MORTO DALLA MOGLIE

Un uomo, di circa 60 anni, è stato rinvenuto privo di vita stamattina in un terreno a Pollica, nei pressi del Convento francescano. A trovare il corpo esanime dell’uomo, A.V. le sue iniziali, è stata l’ex moglie. Sul posto da alcune ore sono presenti i carabinieri della locale stazione, diretti dal maresciallo capo Lorenzo Brogna, e coordinati dalla Compagnia di Vallo della Lucania, diretta dal capitano Mennato Malgieri. Per fare chiarezza sulle cause del decesso sono giunti a Pollica anche gli uomini della Scientifica. Il volto dell’uomo, infatti, si presenta quasi completamente sfigurato. Gli inquirenti, al momento, non tralasciano nessuna pista, compresa quell’omicidio.   FOTO SALERNO TODAY AGGIORNAMENTI A DOPO

MAIORI,SCONTRO SCOOTER AUTO UN FERITO

Un incidente stradale si è verificato poco prima delle 9 e 30 all’altezza del lungomare di Maiori. Uno scooter ha impattato contro la fiancata sinistra di una Volkswagen Polo di colore nero, intenta a svoltare per accedere al Corso Reginna. Con ogni probabilità il conducente dello scooter avrebbe tentato il sorpasso non accorgendosi che l’auto stesse per svoltare. A darne notizia IlVescovado.it L’urto ha provocato l’inevitabile caduta del mezzo a due ruote, finito sul marciapiede. Ferito il conducente soccorso dal personale dell’ambulanza del 118 che lo ha immobilizzato su una barella e trasferito presso il Pronto Soccorso di Castiglione.Illeso, pare, il conducente dell’auto. Sul posto anche gli agenti della Polizia Locale e i Carabinieri del Radiomobile che, oltre ad effettuare i rilievi del caso atti ad accertare le responsabilità, hanno garantito il corretto deflusso del traffico veicolare e la sicurezza nei soccorsi. Seguiranno aggiornamenti sulle condizioni del ferito.Fonte IlVescovado.it

SALENTO,IL VESCOVO TRASFERISCE DON SALVATORE MA IL SINDACO SI OPPONE/VIDEO

CASTELLABATE,DIMENTICA LA BORSA ALL’ON THE ROX CON 2000 EURO MA LE VIENE RESTITUITA

Aveva fatto colazione, per poi dimenticare la borsa con circa duemila euro in contanti all’interno di un bar. La protagonista, una donna in vacanza a Castellabate, è stata fortunata perché il proprietario del locale «On the Rox» si è subito accorto della dimenticanza ed ha preso la borsa. All’interno c’erano anche dei documenti, per cui è stato facile rintracciare la signora e restituirle la borsa con i contanti. Storia a lieto per la turista che potrà così riprendere a godersi la vacanza in terra cilentana.Antonio Vuolo

PRIGNANO CILENTO,PRIMO CONSIGLIO COMUNALE E DELEGHE PER IL CANTALUPO BIS

Si è svolto il primo consiglio comunale del Cantalupo bis a Prignano Cilento.Subito dopo un momento di festa ancora sotto tono per le note vicende che si sono susseguite in paese poco prima delle elezioni.Il sindaco ha dato le deleghe ,Rizzo Rino vicesindaco Una assessore nominato Galzerano Nicola ai servizi sociali. Poi deleghe agli altri 5 consiglieri Vecchio al bilancio,Antonella Cattaneo comunità Montana,Unione dei comuni e contenzioso. Luca Renzi cultura e spettacolo,Buono Massimo manutenzione e viabilità,Sodano Damiano allo sport e commercio.

UBRIACO AL VOLANTE RISCHIA DI FARE UNA STRAGE

Poteva essere l’ennesima tragedia della strada dovuta sempre all’incoscienza. Fortunatamente il caso ha voluto che quando la sua auto si è ribaltata lungo la statale 19 a Polla non vi erano altre macchine in transito. Si tratta di un 50enne di Buccino che ha perso il controllo della sua vettura poichè ubriaco al volante. L’uomo è risultato positivo all’alcool test con un tasso – secondo quanto emerso – otto volte superiore al limite (circa 4 grammi per litro). Sul posto i carabinieri della Compagnia di Sala Consilina che hanno proceduto alla ricostruzione del sinistro. Qualche disagio alla circolazione per la presenza lungo la carreggiata dell’auto capovolta e della presenza di alcuni detriti. Per il 50enne solo qualche escoriazione curata in ospedale.

ATTENTO PALUMBO,PUTTANE E BALDRACCHE POSSONO ESSERE IL TUO CAVALLO DI TROIA

Palumbo è un ottima persona come da sempre abbiamo detto,circondato però da puttane,vaiasse e baldracche nessuna di loro  candidata,i candidati sono  tutti persone serie ci mancherebbe tra i quali c’è anche  qualche cretino vabbè ma lo sanno tutti,ed è stato pure eletto.Anche perchè chi ci mette la faccia ha sempre ragione e i candidati di Palumbo,come tutti gli altri, hanno un merito importante averci messo la faccia e meritano rispetto.Ogni voto dato a Palumbo come a Voza è sacrosanto,va rispettato.Ha vinto Palumbo ottenendo più voti ed ora ha il compito di amministrare,si è candidato per questo. Voza ha ritenuto opportuno lasciare la politica,sua scelta rispettabile.Ora la campagna elettorale è terminata e Palumbo è uno che sa il fatto suo,già lavora e sicuramente ha le idee chiare.A Giungano ha bene amministrato e trovatemi un nostro  articolo  dove questo non lo si evince come mai si è discusso sul perbenismo della persona.Non si vince in un comune come Capaccio Paestum se non si è una persona perbene.Palumbo per poter fare questo autentico miracolo che ne fa anche uno stratega politico ha avuto bisogno di tutto e di tutti ed è stato costretto ad imbarcare di tutto e di più.Della macchina del fango di cui abbiamo sempre parlato,a parte qualche comizio,mai è stato interprete,la macchina è stata azionata da circa due anni dai rottamati di Voza diventati rottamatori dello stesso Voza e a parte qualche eccezione,rottamati a loro volta da Palumbo il quale non ha cacciato solo Voza ma tutta quella merda  che aveva azionato per circa due anni una macchina del fango non comune e anomala compresi quelli del fuoco amico.Tutti a casa rottamati  tranne uno,ma c’è tempo.E chi oggi canta vittoria dai loro profili facebook credendo di aver vinto ha già perso perchè Palumbo sa bene chi sono e cosa hanno fatto nella vita.Palumbo sarà anche un’ottima persona un valido amministratore ma di miracolo ne ha fatto già uno quello di  aver centrato il sindacato  a Capaccio Paestum,non ha il potere di far diventare vergini le puttane,non ha il potere di far diventare sangue dello stesso padre figli concepiti con padri diversi,non ha il potere di far diventare intelligenti gli ignoranti,non ha il potere di ben educare baldracche fallite che lasciano i mariti per mettersi con avventori da strapazzo mandando all’aria famiglie intere  poi su facebook fanno le vittime e le santarelle,frodano lo stato ogni ora e ogni giorno e prima o poi la legge dovrà svegliarsi. Ma i figli di queste prostitute quando leggono quelle cose che concetto possono farsi delle madri? La risposta è facile,quell’impressione che tutta Capaccio Paestum e non solo si è fatta di loro  donnacce sporche e senza pudore le quali non hanno avuto il coraggio di candidarsi perchè la gente li schifa.Palumbo queste cose non riesce a metterle a posto,deve fare altro per fortuna  ma si è dovuto prendere anche i loro voti per vincere. La vittoria è di Palumbo,di un popolo onesto e serio come quello di Capaccio Paestum in un complesso di voto dove anche i perdenti hanno una loro grande dignità sia al primo turno che al ballottaggio.La dignità non ce la chi si è fatto costruire case abusive da parenti amministratori compiacenti,chi quotidianamente imbroglia lo stato e si arricchisce alle spalle  della gente.Chi si è fatto fare strade private con  fondi pubblici,chi si è fatto portare i figli con pullman del comune fino sotto casa,chi ha sfruttato auto comunali pagate dalla gente per andare alle cerimonie.Schifose e avvoltoi si vorrebbero rifare la verginità avendo appoggiato Palumbo.No, sono zozzose e vergognose.Loro con questa vittoria c’entrano poco e Palumbo lo ha detto: “La vittoria del popolo”,quel popolo che le ha schifate e messe all’angolo e ora sono costrette a sfogarsi sui loro profili facebook.Quando abbiamo parlato con Palumbo di queste donne  ci ha detto la stessa cosa,le schifa.E noi ridiamo quando le vediamo sponsorizzare lo stesso Palumbo su facebook facendo intendere che sono prese in considerazione.Troppo intelligente e scaltro il maresciallo per non conoscerle.Sa tutto,anche dei meschini accattonaggi che fanno.  Quello che invece deve fare Palumbo  e non farle rientrare li dentro attraverso escamotage perchè già ci sono state,hanno rubato insieme ai loro parenti.L’opposizione stia attenta a questo.Palumbo non si faccia abbindolare e vada avanti per la propria strada.Ha voglia di lavorare,è stimolato ed è apprezzato dalla gente che lo ha rispettabilmente votato,non può e non deve scivolare sul quel puttanesimo che si dichiara dalla sua parte.Sul puttanesimo ci ha rimesso le penne l’impero romano e per arrivare ai nostri giorni anche Berlusconi,le tenga lontane.La democrazia è questa.Viva la democrazia.Sergio Vessicchio