TUTTO JUVE

Tutto Juve

Palazzo Dogana





banner sergio

BATTIPAGLIA NELLA MORSA DEI LADRI E CECILIA FRANCESE CONVOCA LE FORZE DELL’ORDINE

battipaglia-sicurezzaNumerose sono state le segnalazioni di furti avvenuti a Battipaglia negli ultimi giorni. L’allarme sociale generato dai reati cosiddetti “predatori” sta mettendo nelle condizioni alcuni cittadini e associazioni di pensare ad effettuare ronde per allontanare i malintenzionati.A questo problema è sensibile l’amministrazione comunale guidata dalla sindaca Cecilia Francese che nei prossimi giorni convocherà un tavolo sulla sicurezza con le Forze dell’Ordine presenti in città.«Il problema ella sicurezza non va sottovalutato – dice la sindaca Cecilia Francese -. Ho posto la questione e prossimamente incontrerò Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza e Polizia Municipale per chiedere un maggiore impegno e una maggiore sorveglianza della città. Nel contempo faccio appello al Prefetto di Salerno affinché doti le Forze di Polizia di più personale e mezzi per contrastare questi fenomeni delinquenziali che creano paura e allarme sociale tra i residenti».

VINCENZO DI SANTI TROVATO MORTO DOPO UN ESCURSIONE NEL VALLO DI DIANO

E’ stato trovato senza vita in località Vallicelli, a Monte San Giacomo, il 50enne Vincenzo Di Santi, allontanatosi da casa ieri mattina a bordo della propria auto per recarsi, come di consuetudine, in una zona di montagna dove praticava spesso escursioni.A dare l’allarme è stata la famiglia che ha provveduto a sporgere denuncia ai Carabinieri.L’automobile dell’uomo era stata trovata questa mattina a Monte San Giacomo, lungo la strada che porta al Monte Cervati.Purtroppo le ricerche da parte dei Carabinieri, Vigili del Fuoco del Distaccamento di Sala Consilina e degli uomini del Corpo Forestale dello Stato, coadiuvati dal Soccorso Alpino, hanno avuto un tragico epilogo.Sono in corso di accertamento le cause della morte dell’uomo, professionista stimato e molto conosciuto nella comunità di Atena Lucana, parente del sindaco di Polla, Rocco Giuliano, presente sul posto da questa mattina per aiutare nelle ricerche, insieme al sindaco di Monte San Giacomo, Raffaele Accetta, e al sindaco e al vicesindaco di Atena Lucana, Pasquale Iuzzolino e Sergio Annunziata.Fonte ONDANEWS.IT

SALERNO,MANUELA ARCURI HA ACCESO L’ALBERO 

Sabato 3 dicembre è il giorno scelto per l’Accensione del grande Albero di Natale in Piazza Portanova nel centro di Salerno. Si tratta dell’ultimo step della kermesse natalizia Luci d’Artista già partita ad inizio novembre. Madrina d’eccezione quest’anno la bellissima Manuela Arcuri che insieme con il Sindaco Vincenzo Napoli ed il Governatore della Campania Vincenzo De Luca presenzieranno all’inaugurazione. Sempre nel pomeriggio, in seguito l’accensione degli altri decori, opere ed addobbi natalizi nella Zona Orientale con saluto in piazza Caduti di Brescia (Pastena) dove è collocata l’installazione “Arriva il Natale”.

AGROPOLI,ACCESO L’ALBERO DI NATALE

RISOLTO IL GIALLO DI ROCCAGLORIOSA,L’OMICIDA HA CONFESSATO 

 ROCCAGLORIOSA. I carabinieri della Compagnia di Sapri, sotto la direzione del sostituto procuratore Ivana Niglio della Procura della Repubblica di Vallo della Lucania, e del procuratore capo, Giancarlo Grippo, hanno eseguito un fermo di indiziato di delitto nei confronti di Florin Nutu (nella foto), cittadino di origine rumena, sul quale sono stati raccolti gravi indizi di colpevolezza in ordine all’omicidio di Vincenzo Caruso, avvenuto la notte del 28 novembre scorso, nei pressi della sua abitazione in località Matina del comune di Roccagloriosa. Dall’evento e per le successive 48 ore, i carabinieri hanno proceduto ad acquisire ogni immagine ritenuta utile dai vari sistemi di video-sorveglianza presenti lungo l’itinerario che la vittima avrebbe compiuto dalla propria abitazione ad un bar, ubicato nel centro della cittadina di Roccagloriosa, ove lo stesso quella sera aveva trascorso l’intera serata insieme ad alcuni conoscenti. I dati ricavati dalle immagini, incrociati con le innumerevoli fonti testimoniali raccolte dagli investigatori dell’Arma, hanno consentito di individuare e successivamente identificare nei pressi dell’abitazione, teatro dove sarebbe avvenuta l’aggressione, il cittadino rumeno. La minuziosa ricostruzione di tutti i movimenti della vittima e del suo aggressore, unitamente alle risultanze degli accertamenti effettuati dal medico legale nominato dalla Procura, Adamo Maiese, hanno dimostrato come l’aggressione sia avvenuta intorno alle ore 00:15-00:20 circa. La vittima, colpita al volto da alcuni pugni, riportava anche una profonda lesione al capo da oggetto contundente, corrispondente all’arnese agricolo che i militari della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale dei carabinieri di Salerno hanno sequestrato sulla scena criminis in sede di sopralluogo. I militarii della Compagnia di Sapri, ricostruendo il rapporto interpersonale tra la vittima e l’indagato, sono riusciti a risalire al movente dell’aggressione, un “pagamento” che il Caruso non avrebbe mai voluto onorare nonostante alcuni lavori che avrebbe commissionato al Nutu. Dalla scorsa notte, a seguito del fermo operato dai militari dell’Arma, su disposizione dell’autorità giudiziaria competente, il Nutu si trova ristretto presso la Casa circondariale di Vallo della Lucania. L’udienza di convalida svoltasi nella giornata di ieri innanzi al GIP, si è conclusa con l’emissione nei confronti del Nutu di ordinanza di custodia cautelare in carcere per il reato di omicidio.

PONTECAGNANO,RUBANO VOLANTI E NAVIGATORI DA 3 SMART.ARRESTATI

rumeno-1La trrumeno-2ascorsa notte, alle ore 2.30 circa, a Pontecagnano Faiano, i Carabinieri della Compagnia di Battipaglia hanno tratto in arresto, nella flagranza di furto aggravato, i conviventi: Vimet Ahmetovi 40 anni e Maria Natalina Vinca 21 anni.La coppia è stata bloccata dai militari, impegnati in controllo ordinario del territorio, subito dopo aver asportato accessori vari, tra cui volanti, stereo e navigatori satellitari, da tre autovetture SMART Fortwo, parcate fra via Sicilia e Piazza Risorgimento.domiciliati in via Lago Lucrino di Pontecagnano Faiano.La refurtiva, del valore complessivo di 4.500 €uro, è stata restituita ai legittimi proprietari.Gli arrestati, espletate le formalità di rito, saranno giudicati con rito direttissimo questa mattina presso il Tribunale di Salerno.

 

DOMANI DUE LAZIALI PER I DELFINI CALCIO E BASKET IN PRIMO PIANO

santosuossocerruti-1-e1433600546141-752x535Nel calcio l’Agropoli affronta l’Anzio con una squadra molto rimaneggiata,in panchina per i romani c’è l’ex nazionale D’Agostino.Il Latina all’esame Agropoli nel basket.Al Guariglia si gioca alle 14,30 al palacilento di Torchiara si gioca alle 18.00.

AGROPOLI,IL VICE PRESIDENTE DEL SENATO GASPARRI GUARDATE COSA COMBINA ITALIA INDIGNATA DEVE DIMETTERSI

 

maurizio-gasparri

 

AUTOARTICOLATO SI BLOCCA IN COSTIERA AMALFITANA,COLPA DEL NAVIGATORE 

Il navigatore satellitare gli indicava la direzione per Napoli ma rimane incastrato nei tornanti della Costiera Amalfitana. Disavventura, ieri sera, per un autotrasportatore – l’ennesimo – di nazionalità slovacca che con il suo autoarticolato ha percorso mezza Statale 163 Amalfitana bloccandosi a Marmorata, nel comune di Ravello. Dopo aver superato senza non poche difficoltà i tornanti di Minori, il malcapitato, fidandosi del navigatore satellitare, ha dovuto arrendersi, con il bestione lungo circa dodici metri che trasporta derrate alimentari.L’episodio si è verificato intorno alle 21 e 30: ne è scaturito il caos con un blocco della circolazione per le auto, in entrambe le direzioni. Sul posto i Carabinieri del Radiomobile che stanno fornendo assistenza all’autista, disperato.Non è la prima volta – e non sarà nemmeno l’ultima – che mezzi pesanti si “avventurano” per i tornanti della “Divina” nonostante le rigide regolamentazioni dell’ANAS, che prevedono il divieto di transito sulla Statale 163 Amalfitana in entrambi i sensi di marcia per gli autobus turistici superiori a 4 metri di altezza e a 10,36 metri di lunghezza e a tutti gli autotreni, autoarticolati ed autosnodati.Solo alle 23,10 l’autoarticolato è riuscito ad essere sbloccato grazie all’arrivo di un autista esperto, Antonio Paolillo. Da qui l’inversione di marcia, con lo stesso Paolillo che lo ha guidato fino a Maiori. Poi l’autista slovacco ha potuto proseguire da solo per Salerno.

SALERNO,SGOMINATA UNA BANDA DI BABY GANG  7 DENUNCIATI

Lanciavano oggetti contro le vetrine di negozi e infastidivano i clienti: denunciati sei minorenni e un maggiorenne, sospettati di aver fatto irruzione, nell’ultimo mese, con volto travisato, in alcuni esercizi commerciali del centro cittadino. I giovanissimi, nella serata di giovedì, in via Roma, mentre irrompevano all’interno di un negozio di calzature il cui esercente aveva già sporto denuncia, sono stati bloccatiSono stati i carabinieri della compagnia di Salerno (agli ordini del capitano Pierpaolo Rubbo e del tenente Bartolo Taglietti) a porre fine ai raid vandalici di un gruppo di ragazzi che si divertivano a fare irruzione nei negozi, spaventare commessi e clienti e distruggere le vetrine. Nell’ultimo mese la gang di giovani violenti (sei minorenni ed un amico da poco maggiorenne) erano diventati il terrore dei negozianti del centro. Diverse le denunce, con un’attenta descrizione dei componenti del gruppo, presentata alle forze dell’ordine si è arrivati alla loro individuazione.Giovedì sera l’epilogo: i sette delinquenti si erano presentati in un negozio di scarpe del centro il cui proprietario aveva presentato un esposto ai militari dell’Arma e hanno ripreso con gli atti vandalici, lanciando oggetti contro le vetrine ed infastidendo tutti con ingiurie e urla, i carabinieri li hanno bloccati in flagranza di reato grazie proprio ad un apposito servizio di appostamento e di osservazione. I sette sono stati identificati e denunciati.

 CAPACCIO  PAESTUM BECCATO CON 100 GRAMMI DI COCAINA E ARRESTATO DAI CARABINIERI

Altro considerevole risultato conseguito dai Carabinieri della Compagnia di Agropoli, diretta dal Capitano Francesco Manna, che nel pomeriggio di ieri 2 dicembre 2016 hanno inferto un altro colpo al mercato cilentano della droga.Questa volta è toccato a S.C., 37nne marocchino domiciliato a Capaccio Scalo e già noto all’Arma, a cadere nella maglia dei controlli posti in essere dai Carabinieri di quel territorio.Lo straniero, intercettato in quella località Ponte Barizzo, alla vista dei militari tentava di dileguarsi dopo aver gettato in aria un marsupio che portava con se e all’interno del quale sono poi stati ritrovati 100 grammi di cocaina avvolta nel cellophane.Lo stesso è stato prontamente raggiunto dagli operanti che lo hanno quindi bloccato e tratto in arresto.Il prevenuto è stato tradotto preso il carcere di Salerno, a disposizione della Procura della Repubblica di quel centro, in attesa della convalida del GIP che si terrà stamane presso le aule di quel Tribunale.La sostanza sequestrata, è stata invita al Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale CC di Salerno per gli accertamenti di competenza al fine di riscontrare il principio attivo e il numero di dosi che sarebbero state eventualmente ricavate.Proseguono i mirati servizi tesi a contrastare il particolare fenomeno lungo tutta la fascia costiera cilentana.

POLLA,GIOVANE DI 14 ANNI TENTA DI TOGLIERSI LA VITA

ambulanza_notteUn ragazzo di 14 anni ha tentato di tagliarsi la gola con un coltello all’interno della struttura di accoglienza per profughi, a Polla: è stato salvato dal tempestivo intervento dei carabinieri. Il minore originario del Gambia ha dapprima danneggiato le suppellettili presenti nella struttura e, successivamente, ha tentato di togliersi la vita con un coltello. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della locale stazione ed i sanitari del 118. Il 14enne è stato, poi, ricoverato nel reparto di psichiatria dell’ospedale ” San Luca” di Vallo della Lucania (Salerno).

GUGLIELMO STENDARDO E SUOR PAOLA OGGI POMERIGGIO A RAI 1

stendardo-dario

Nella foto di archivio di Gerardo Di Franco Stendardo con Suor paola e Dario Russomanno (maggio 2011) partita di beneficenza stadio Guariglia Agropoli

Il difensore dell’Atalanta e suor Paola saranno ospiti oggi pomeriggio a Rai 1 nel progamma “A sua immagine” in onda alle ore 16.00.I due si sono conosciuti ai tempi di quando il forte difensore agropolese giocava nella Lazio e furono i protagonisti di una partita di beneficenza proprio sul campo di Agropoli nel maggio del 2011.

AGROPOLI,ILLUMINAZIONE ORIGINALE E DOMANI SI ACCENDE L’ALBERO

SALERNO,LA POLIZIA ARRESTA COSTANTINO FAZIO UN LADRO SERIALE

arresto-polizia-1Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio per contrastare i reati di criminalità diffusa a Salerno, personale della Polizia di Stato appartenente all’Ufficioprevenzione Generale della Questura, nella notte odierna ha tratto in arresto Costantino Fazio 39enne nato a Milano ritenuto responsabile di furto aggravato in un esercizio commerciale del centro. L’uomo è stato fermato in flagranza di reato dagli agenti della Sezione Volanti all’una di questa notte all’interno di un centro estetico di Salerno mentre rovistava nei cassetti dell’attività.L’uomo, infatti, dopo aver divelto una finestra del locale si era introdotto all’interno per commettere il furto, ma è stato bloccato dai poliziotti che, entrati nel locale, hanno bloccato il tentativo di fuga del malfattore. Costantino Fazio, accusato di furto aggravato, è stato arrestato dagli agenti della Polizia di Stato e messo a disposizione del pubblico ministero in attesa del rito direttissimo. Il 39enne tra l’altro è risultato inottemperante alla misura dell’obbligo di dimora presso il suo domicilio nelle ore notturne motivo per cui è stato deferito all’Autorità Giudiziaria in stato di libertà.Noto alle forze dell’ordine, in quanto più volte controllato dagli agenti su strada per il suo atteggiamento sospetto nei pressi degli esercizi commerciali, Fazio è stato denunciato anche per ricettazione, in quanto trovato in possesso di varia refurtiva, riconducibile a dei furti commessi nelle ultime ventiquattro ore, riconsegnata ai legittimi proprietari. In particolare, tra la refurtiva recuperata, gli agenti delle Volanti hanno restituito ai rispettivi proprietari due chitarre classiche, rubate presso un centro di aggregazione cattolico di Salerno.Partendo da alcuni appunti all’interno della custodia degli strumenti musicali, gli agenti sono risaliti ai due proprietari, che sono stati contattati e si sono presentati presso la Questura di Salerno dove hanno sporto denuncia e sono ritornati in possesso degli strumenti musicali. Anche un computer pc portatile, rubato da un esercizio commerciale di alimentari la notte precedente, dopo che l’autore aveva fatto ingresso nel negozio infrangendo la porta in vetro, è stato restituito al legittimo proprietario.Recuperata e restituita anche una borsa contenente attrezzi utensili specialistici, rubata durante dei lavori approfittando dell’assenza del proprietario, un tecnico dipendente di una ditta specializzata di manutenzione impianti di ascensore.

AGROPOLI: SORPRESO IN POSSESSO DI BANCONOTE FALSE, DENUNCIATO DAI CARABINIERI

soldi-falsi-3I Carabinieri della Compagnia di Agropoli, diretta dal Capitano Francesco Manna, hanno inferto un altro colpo al fenomeno alla criminalità diffusa grazie ai pressanti controlli eseguiti sul territorio.Questa volta è toccato ad un 27enne di Eboli, che nella tarda serata del 29 ultimo scorso,  veniva denunciato a piede libero perché trovato in possesso di banconote false.Il giovane, a seguito di un controllo svolto ad Agropoli da parte del personale del Nucleo Operativo e Radiomobile, veniva trovato in possesso di 1.000,00 euro palesemente contraffatte, divise in 50 banconote da 20 euro, occultate sotto un tappetino dell’autoveicolo che stava conducendo.Il danaro è stato sottoposto a sequestro e il reo denunciato alla Procura della Repubblica di Vallo della Lucania.Proseguono intanto i mirati servizi di controllo del territorio tesi a fronteggiare il fenomeno dei reati predatori e dello spaccio di sostanze stupefacenti.

SALERNO,DOMANI POMERIGGIO MANUELA ARCURI ACCENDE L’ALBERO DI NATALE

manuela-arcuriDomani pomeriggio sabato 3 dicembre accensione dell’Albero di Natale in Piazza Portanova  con il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli e la madrina Manuela Arcuri.A seguire accensione degli altri decori, opere ed addobbi  natalizi nella Zona Orientale con saluto in piazza Caduti di Brescia (Pastena) dove è collocata l’installazione “Arriva il Natale”.

LA SALERNITANA A BOLLINI

SALERNO Alberto Bollini, cinquanta anni compiuti da quattro mesi, è il nuovo allenatore della Salernitana: sarà lui a sedersi sulla panchina granata già dalla sfida di sabato a Bari. Prende il posto del dimissionario Giuseppe Sannino, in realtà scaricato dalla società dopo la sfuriata del post Pro Vercelli, la goccia che ha fatto traboccare un vaso già colmo. Rapporto lacerato con l’ambiente, incrinato all’interno del gruppo dei giocatori, serenità ormai perduta: fattori che hanno inciso nella decisione, più di una classifica deficitaria e dell’assenza di gioco e identità della squadra. Dimissioni “mascherate”, probabile si arrivi alla buonuscita. Scartata presto la pista Gregucci, un terzo ritorno reso complicato pure dal contratto in essere con l’Inter, in attesa di una telefonate che non arriverà Menichini, l’altra pista portava a D’Aversa ma Lotito, d’intesa con Fabiani e Mezzaroma, ha virato su Bollini.

AGROPOLI,DOMANI MARA CARFAGNA,QUAGLIARIELLO E GASPARRI PARLERANNO DEL NO CON UN TEMA SPECIFICO”MERAVIGLIOSA FRITTURA”

mara noil-no

AGROPOLI,LA DIFFIDA DEL CONSIGLIERE MALANDRINO

Emilio-MalandrinoSigg. ri Consiglieri Comunali

Sig. Presidente Collegio Revisori dei Conti

Sig. Responsabile Ufficio Finanziario

  p.c.  Sig. Segretario Generale

p.c. Sig. Sindaco

      p.c. Sig. Assessore al Bilancio

COMUNE DI AGROPOLI

p.c. Sig. Responsabile Ufficio Finanziario – Provincia di Salerno

p.c. Sig. Responsabile Settore Viabilità e infrastrutture – Provincia di Salerno

p.c. Sig. Presidente Collegio dei Revisori – Provincia di Salerno

SEDE

  

 

Oggetto:  Invito – Diffida Pagamento quota AUTOVELOX Provincia di Salerno.

Il sottoscritto dott. Emilio Malandrino,   consigliere comunale, nell’espletamento delle proprie funzioni,

PREMESSO CHE

  • Insiste dal 2014, con interruzione periodica nell’anno 2016 e successiva reinstallazione,  nel tratto di strada provinciale ss.P. 430 Km.103+00;  Tratto Agropoli NORD – Agropoli SUD AUTOVELOX installato dal Comune di Agropoli quale strumento per il rilievo dei limiti di velocità;
  • Tale tratto di strada è di esclusiva pertinenza e proprietà dell’Ente Provincia di Salerno;
  • L’art.142 del c.d.s. regolamenta la messa in uso secondo i seguenti dettati normativi:

Comma 12-bis.  I proventi delle sanzioni derivanti dall’accertamento delle violazioni dei limiti massimi di velocità stabiliti dal presente articolo, attraverso l’impiego di apparecchi o di sistemi di rilevamento della velocità ovvero attraverso l’utilizzazione di dispositivi o di mezzi tecnici di controllo a distanza delle violazioni ai sensi dell’articolo 4 del decreto-legge 20 giugno 2002, n. 121, convertito, con modificazioni, dalla legge 1° agosto 2002, n. 168, e successive modificazioni, sono attribuiti, in misura pari al 50 per cento ciascuno, all’ente proprietario della strada su cui è stato effettuato l’accertamento o agli enti che esercitano le relative funzioni ai sensi dell’articolo 39 del decreto del Presidente della Repubblica 22 marzo 1974, n. 381, e all’ente da cui dipende l’organo

 

accertatore, alle condizioni e nei limiti di cui ai commi 12-ter e 12-quater. Le disposizioni di cui al periodo precedente non si applicano alle strade in concessione. Gli enti di cui al presente comma diversi dallo Stato utilizzano la quota dei proventi ad essi destinati nella regione nella quale sono stati effettuati gli accertamenti.

Comma 12-ter. Gli enti di cui al comma 12-bis destinano le somme derivanti dall’attribuzione delle quote dei proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie di cui al medesimo comma alla realizzazione di interventi di manutenzione e messa in sicurezza delle infrastrutture stradali, ivi comprese la segnaletica e le barriere, e dei relativi impianti, nonchè al potenziamento delle attività di controllo e di accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale, ivi comprese le spese relative al personale, nel rispetto della normativa vigente relativa al contenimento delle spese in materia di pubblico impiego e al patto di stabilità interno.

12-quater. Ciascun ente locale trasmette in via informatica al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti ed al Ministero dell’interno, entro il 31 maggio di ogni anno, una relazione in cui sono indicati, con riferimento all’anno precedente, l’ammontare complessivo dei proventi di propria spettanza di cui al comma 1 dell’articolo 208 e al comma 12-bis del presente articolo, come risultante da rendiconto approvato nel medesimo anno, e gli interventi realizzati a valere su tali risorse, con la specificazione degli oneri sostenuti per ciascun intervento. La percentuale dei proventi spettanti ai sensi del comma 12-bis è ridotta del 30 per cento annuo nei confronti dell’ente che non trasmetta la relazione di cui al periodo precedente, ovvero che utilizzi i predetti proventi in modo difforme da quanto previsto dal comma 4 dell’articolo 208 e dal comma 12-ter del presente articolo, per ciascun anno per il quale sia riscontrata una delle predette inadempienze.

  • La Provincia di Salerno ha formalmente richiesto in data 06/09/2016 prot. n. 201600183638 la somma dovuta derivante dai proventi delle sanzioni;
  • La Provincia di Salerno in data 31/10/2016 prot.n.201600253412 ha protocollato formale messa in mora e richiesta di pagamento per le motivazioni di cui all’oggetto;
  • L’introito presumibile, dallo scrivente acquisito presso l’Ufficio ragioneria, ammonta ad E 5.400.0000-5,500.000 circa e pertanto il credito vantato dall’Ente proprietario della strada , verosimilmente, sarebbe pari ad E 2,200.000-2,250.000 ;
  • Tali somme sarebbero parte integrante del bilancio dell’Ente nonché parte sostanziale dei precedenti e del prossimo assestamento di bilancio che il Consiglio Comunale ha adottato o potrebbe adottare in seguito;
  • Tali somme sono anche, ed in particolare, soggette all’applicazione degli obblighi di legge imposti dall’art.142 al comma 12 – quater per cui la somma ipotizzabile in entrata dal Comune di Agropoli ( E 2,200.000-2,250.000 )  verrebbe  ulteriormente decurtata del 30%  in caso di omissione da parte dell’ente della prescritta comunicazione ai l MINste int e infr  soggette all’applicazione d
  • Queste considerazioni potrebbe avere aspetti valutativi imprescindibili ed assolutamente fondamentali per un quadro reale del bilancio comunale;
  • In aggiunta a quanto sopra nel corso della seduta consiliare del 21/10/2016, relativamente alla problematica finanziaria derivante da introiti previsti per il c.d.s. ed in particolare da verbali AUTOVELOX, l’Assessore al ramo precisava, con dovizie di particolari,  che sarebbero stati previsti e

 

quindi, presumibilmente, a breve incassabili, oltre ai verbali della seconda attivazione AUTOVELOX,  anche tutto  il derivato da normale attività di verbalizzazione giornaliera pregressa;

  • La parte percentualmente derivante da introiti del c.d.s. è sostanzialmente in gran parte prodotta dall’attività di rilievo del dispositivo AUTOVELOX  sulla cui reale entrata lo scrivente ha posto serie considerazioni  per la  dubbia quantificazione degli incassi;
  • Tutto ciò sarà oggetto di discussione e chiarimenti al prossimo Consiglio Comunale così come da giusta interrogazione del 16/11/2016;

 

Per quanto  premesso,  con la presente lo scrivente

 INVITA E DIFFIDA

 

1 – i Sigg. Consiglieri Comunali, nonché il Funzionario Responsabile del settore Finanziario,   a volersi astenere, se non previa attenta valutazione,  da qualsiasi attività di approvazione e/o condivisione di atti relativi a variazioni, assestamenti e/o votazioni  di bilancio nelle quali non fossero contemplate le cifre relative alle quote di cui sopra.

Tutto ciò al fine di tutela e salvaguardia  degli stessi da eventuali future valutazioni che potranno pervenire dalla Corte dei Conti se venisse accertato che il debito pregresso era, come a parere del sottoscritto,  dovuto e non presunto.

2 – Il Presidente unitamente al Collegio di Revisione ad esprimere parere in tal senso e, qualora la ritenesse opportuna, ad indicare le linee guida per una eventuale soluzione bonaria ed immediata del contenzioso.

Agropoli  29/11/2016                       

                                                                                            dott.  Emilio Malandrino