TUTTO JUVE

Tutto Juve

Palazzo Dogana





banner sergio

AGROPOLI,L’ON SABRINA CAPOZZOLO ESULTA PER L’APERTURA DELL’OSPEDALE E ATTACCA MALANDRINO: “DOVE ERA QUANDO LA SUA PARTE POLITICA FORZA ITALIA E FRATELLI D’ITALIA LO CHIUDEVA”

L’attivazione del pronto soccorso e di alcuni servizi di supporto rappresentano un passo in avanti verso la riqualificazione del presidio ospedaliero di Agropoli. È il frutto di un lavoro attento, a volte silenzioso, ma costante e sinergico da parte dei vari livelli istituzionali, da quello cittadino a quello provinciale, regionale e nazionale”.Commenta così la notizia dell’attivazione del pronto soccorso con la conseguente disponibilità dei necessari servizi di supporto la parlamentare cilentana Pd, Sabrina Capozzolo.“Sappiamo che il lavoro da fare è ancora tanto,  – aggiunge la Capozzolo – ma dobbiamo continuare a farlo, ciascuno secondo le proprie competenze istituzionali, in maniera sinergica, come abbiamo fatto fino ad oggi“.Poi l’affondo su Malandrino:“È sconfortante leggere certe dichiarazioni rese da chi, quando la propria parte politica chiudeva i presidi ospedalieri taceva, ed oggi, di fronte ai fatti della nostra parte politica, che prova a ricostruire su quelle macerie, ritrova la parola solo per tentare di demolire. – conclude la parlamentare salernitana – Direi che non dobbiamo soffermarci più di tanto su questi aspetti: c’è ancora tanto da fare e da ricostruire, e noi siamo tutti in campo per questo”.

DA NAPOLI PER IL CILENTO CON IL BUS TURISTICO QUOTIDIANO

Non c’è due senza tre: è proprio il caso di dirlo. Dal 15 giugno al 10 settembre, infatti, il Cilento e Napoli saranno collegate al meglio grazie alla terza corsa del Cilento Bus. In seguito alle innumerevoli richieste da parte dei turisti, da quest’anno sarà possibile partire da Marina di Camerota e Palinuro alle ore 18 (corsa feriale) per Napoli stazione e aeroporto, al fine di garantire la permanenza dei turisti anche nel primo pomeriggio, per pranzare comodamente senza fretta di partire. E’ l’idea dell’agenzia Infante Viaggi. Con l’integrazione della terza corsa, il basso Cilento rafforza i collegamenti, difatti per l’anno 2017 le corse sono\saranno le seguenti:

Periodo 15 giugno – 10 settembre

Dal Cilento

partenze ore 7.00 (feriale) – ore 13.00 (giornaliera) –  ore 18.00 (feriale)

Da Napoli Aeroporto – Ferroviaria

partenze ore 11.15/11.30 – 17.45/18.00

Il costo del biglietto resta invariato, anzi quest’anno i clienti avranno la possibilità di collegare il proprio smartphone a delle prese usb poste tra ogni sedile. Il biglietto è acquistabile online sul sito www.agenziainfanteviaggi.it

E’ IL CARABINIERE GIUSEPPE ARUNDINE DI CAPACCIO PAESTUM L’UOMO TRAVOLTO E UCCISO SULL’AUTOSTRADA QUESTA MATTINA

Una tragedia sconvolgente quella di questa mattina che ha visto protagonista il capaccese Giuseppe Arundine 54 anni sull’autostrada tra Castel San Giorgio e Salerno.Arundine era un carabiniere e da un anno si era trasferito a Napoli.La dinamica è molto strana,Arundine era rimasto in panne in autostrada. Dopo aver accostato sulla corsia d’emergenza, aveva contattato il carro attrezzi per il soccorso. Durante le operazioni di carico della sua vettura, avrebbe girato attorno all’automezzo parlando al telefonino. Dando le spalle al traffico è stato colpito alla testa dallo specchietto retrovisiore di un tir.Il sinistro è avvenuto al km 47 dell’A30 in direzione sud, tra lo svincolo di Castel San Giorgio e la barriera di Mercato San Severino.Il conducente del tir, residente a Nocera Inferiore, si sarebbe dato poi alla fuga, secondo stiletv, ma è stato rintracciato da polizia stradale e carabinieri, intervenuti sul posto insieme al personale della Direzione 6° Tronco di Cassino e ad un’ambulanza rianimativa del 118.

 

INCIDENTE SULL’AUTOSTRADA TRA SALERNO E CASTEL SAN GIORGIO UN MORTO

Incidente in autostrada con un morto nel Salernitano. Il sinistro si è verificato nella A30 Caserta-Salerno, nel tratto compreso tra Castel San Giorgio e Salerno in direzione di Salerno, all’altezza del km 47. Sul luogo dell’evento oltre al personale della Direzione VI Tronco di Cassino, sono intervenute le pattuglie della Polizia Stradale e il personale del 118. Al momento il traffico scorre su due corsie e non si registrano turbative.

ALL’AGRIPAESTUM TORNA LA SERATA CARAIBICA,APPUNTAMENTO A VENERDI’ 24 MARZO

Ladies and gentlemen… Havana è lieta di presentare una serata unica nel suo genere!
Venerdì 24 Marzo illuminate con i vostri corpi #Havana in un’atmosfera mozzafiato di luci e colori.
F❤L💜U💙O💖P💛A💟R💚T❤Y❣
A Vostra disposizione gadget luminosi, animazione speciale e look fluo per tutti.
Il #Fluo #Party più entusiasmante a cui abbiate mai partecipato.
👉🏻Serata 100% CARAIBICA👈🏻
#Workinprogress #Havana #Solocosebelle #Vietato #Mancare
#SPECIAL #GUESTTTTTT 👐
Dj Adriano Bebè Salsero
Per info contattami 3920746195

AGROPOLI,ALLA PALESTRA CENTRAL GYM SI ESALTA L’AEROBICA MA NON SOLO/VIDEO

Una delle palestre storiche della città di Agropoli la Central Gym propone una serie di appuntamenti molto frequentati durante la settimana con corsi di aerobica,step,jumping,lambaerotica,tabata,non manca il corso di tango argentino e naturalmente la tradizionale sala degli attrezzi con gli istruttori Sergio Vaina,Carmine di Muoio e Paolo Caruccio.Sono sempre aperte le iscrizioni con importanti promozioni. Abbiamo sorpreso il corso di aerobica il video:

BATTIPAGLIA,AUTO IN FIAMME A VIA UGO FOSCOLO IN UN GARAGE E UN UOMO SI SENTE MALE

Momenti di apprensione nella notte in via Ugo Foscolo a Battipaglia per l’incendio di un ‘auto all’interno di un garage condominiale. Sul posto le squadre dei vigili del fuoco che hanno domato le fiamme ed evitato che le stesse si propagassero alle altre auto in sosta. Uno dei condomini sorpreso dall’incendio è stato colto da malore e trasferito con una ambulanza del 118 all’ospedale di Battipaglia

LE LACRIME DI CHERILLO PEZZI DI GIOIA,L’AGROPOLI AFFONDA MA IL BOMBER SALVA LA STORIA

Quel caschetto vivace e mosso,il visino delicato e un fisico asciutto sono le caratteristiche di un bomber atipico un po come lo furono Altobelli o Inzaghi giusto per ricordare alcuni grandi.Come dire dall’aspetto non lo fai un bomber ma poi lo è.Questo ragazzotto napoletano di Torre del greco la città del corallo sta impressionando sopra ogni limite gettando il cuore oltre l’ostacolo e mettendoci l’anima.Fa tenerezza per come affronta la quotidianità,per l’impegno che ci mette,per la serietà e per la dignità .Il suo  atteggiamento è da professionista,lo è sempre stato è il primo anno tra i dilettanti,il suo amore per il calcio è assoluto,il suo rispetto per il pallone è un grande valore.  Fuori dal coro di un gruppo spaesato lui sa quello che vuole e non si piega alla caducità del momento rimanendo sempre a galla e riuscendo ad attirare consensi nonostante la difficile situazione di classifica.L’unico superstite del tridente meraviglia ammirato ad inizio stagione,l’unico naufrago di un titanic ormai in fondo al mare.13 goal su 31 per lui e quasi tutti decisivi e nessuno a caso.Tutti fatti con intelligenza ispirati dalle spizzicate di Tiboni e dai cross al bacio di Capozzoli quando il trio meraviglia funzionava ora che è rimasto solo segna lo stesso.Gli altri due si sono persi affondando insieme alla squadra. Tiboni abituato alle grandi platee è quello che più ha sofferto l’approssimazione societaria e la disorganizzazione totale,lui frequentatore di stadi pieni e interprete di professionismo puro si è scontrato con questa realtà difficile e piena di contraddizioni e di isteria generale e non se ne è saputo uscire rimanendo intrappolato nelle sabbie mobili della mediocrità assoluta.E’ stato allenato da Ventura,Conte e Allegri nel dilettantismo fa fatica e non riesce a ritrovarsi,difficile che possa dare molto fino alla fine. Capozzoli ha messo il suo estro nel cassetto,la sua fantasia sotto il cuscino e si è appiattito nel grigiore generale dando il meglio di se stesso su istagram nel quale è rimasto incapsulato insieme a coloro che si fanno prendere in giro(vero Ciaramelletti).Ormai  per vedere le performance del fantasista di Aquara bisogna andare sui social dove impazza perchè sul campo non riesce a dare quello che sa e dovrebbe dare. Sorianiello ha fatto il resto affossandolo tatticamente e addirittura sbattendolo in panchina.Perso anche Capozzoli l’Agropoli ha imboccato la strada della retrocessione,l’unico che non retrocede è appunto Cherillo un elemento di assoluto valore dentro e fuori il campo capace di tenere alto il nome di Agropoli e di far sventolare  la bandiera della squadra unica mai fallita in Campania.Le sue lacrime a San Severo sono pezzi di gioia che ha regalato alla tifoseria e agli sportivi di Agropoli e alla storia dell’Agropoli in un momento difficilissimo e tengono alta anche la dignità della squadra,del simbolo e del prestigio del gagliardetto.In questo anno così travagliato Cherillo rappresenta una stella ed entra di diritto nel firmamento della storia dell’Agropoli e si spera nel calcio che conta.Lui non retrocede,lui brilla è una stella.Sergio Vessicchio

LONDRA,LA SALERNITANA ALESSIA VOLPE CHIUSA IN UFFICIO PER PAURA DOPO L’ATTENTATO

Il terrorismo torna a colpire e lo fa nel cuore di Londra. Il nuovo attentato è avvenuto poco prima delle 15 di questo pomeriggio, le 16 in Italia. Sul ponte di Westminster un fuoristrada investe i passanti e poi si schianta contro il cancello del Parlamento. L’uomo alla guida, vestito di nero, esce allora dall’abitacolo e si dirige verso l’entrata del Parlamento, secondo i testimoni impugnando due coltelli, e ferisce gravemente un agente.L’assalitore si allontana ma sopraggiungono due agenti in borghese, che prima gli intimano di fermarsi, poi, ignorati, gli sparano, uccidendolo. La premier Theresa May proprio in quegli istanti viene caricata a bordo di un’auto e portata a Downing Street. Nel timore di complici ai deputati viene ordinato di chiudersi dentro l’edificio, insieme a commessi e personale di servizio.Allarme alto anche nel Parlamento italiano, mentre il premier Paolo Gentiloni è in costante contatto con la Farnesina e con l’ambasciata italiana a Londra. Si cerca di stabilire se vi siano italiani coinvolti. In ansia anche a Salerno e provincia le tante famiglie che hanno nella capitale britannica parenti e amici impegnati con lo studio o per lavoro. Al Corriere del Mezzogiorno raggiunta telefonicamente la ricercatrice salernitana Alessia Volpe (foto)
che si trovava nell’area dell’attacco killer. La donna si è detta impaurita e provata per l’accaduto trovandosi rinchiusa nel suo ufficio per il terrore di tornare a casa. Al momento il bilancio è di almeno cinque morti, tra questi una donna e l’attentatore. Decine i feriti.

AGROPOLI FUORI COTTICELLI,DIFESA A 3 E SOSTEGNO AL TRIDENTE

Ultima chiamata per poter continuare a sperare nella partecipazione ai play out quella di domenica prossima in casa contro l’Erculaneum squadra immediatamente prima dei delfini in classifica raggiunti anche dal Madrepietradauna corsaro a Manfredonia nel posticipo di lunedì scorso ma in vantaggio rispetto ai foggiani perchè l’Agropoli ha vinto proprio in casa loro nell’ultima vittoria esterna.Per la terza volta consecutiva i delfini giocano contro la squadra che la precede immediatamente in calssifica.Potenza,San Severo,due sconfitte,e ora l’Erculaneum.Tre diffidati Capozzoli,Cherillo e Tiboni il tridente intorno al quale doveva ruotare la squadra.Forse infortunato Ferrara,fuori uso Annese.Se questo dovesse essere il quadro di domenica prossima l’allenatore Sorianiello avrebbe più di una scelta mettendo in campo 3 difensori centrali 4 centrocampisti in linea e il tridente offensivo.Potrebbe optare anche per il 3-5-2.Non può più prescindere dalla  difesa a 3 visto che la squadra ha incassato 51 goal e non ha più Annese. Se Ferrara non ce la fa fuori Cotticelli e dentro Rizzo in porta,i tre centrali da destra Chiochia,Chiariello e Amelio,De Lucia e Veneruso i centrali di centrocampo con Rekik e Adiletta o Ciaramelletti esterni nel centrocampo a 4 e il tridente.Il centrocampo a 5 potrebbe prevedere Capozzoli quinto a destra con Veneruso centrocampista centrale, Di Lucia e Ciaramelletti o Adiletta interni di centrocampo e Rekic quinto a sinistra.Tiboni e Cherillo di punta.Sergio Vessicchio

AGROPOLI,MALANDINO RISPONDE AL SINDACO ALFIERI SULL’OSPEDALE

In attesa dell’”auto-decreto” di nomina a “GENERALE DI CORPO D’ARMATA”, il “SINDACO-PADRONE”, anziché godersi un meritato anticipo di ferie pre-pensionamento, continua, a mio avviso, a fare disinformazione ed a sciorinare “bufale”……..
Eclatante l’affermazione che il nostro “Ospedale”, dopo quel “capolavoro” di previsione, da parte dei vertici ASL, possa effettuare interventi chirurgici.

Nel nuovo piano di rientro esso è previsto come “ Struttura in zona particolarmente disagiata” ( attività di pronto soccorso con la conseguente disponibilità dei necessari servizi di supporto, attività di medicina interna, di chirurgia ridotta con funzioni chirurgiche non prettamente di emergenza, integrati nella rete ospedaliera di area disagiata, cioè, a mio avviso, da smistare presso altri Presidi, e dotati indicativamente ( quindi non certamente ) di:
– un reparto di 20 posti letto di medicina generale con un proprio organico di medici e infermieri;
– una chirurgia elettiva ridotta che effettua interventi in Day surgery o eventualmente in Week Surgery con la possibilità di appoggio nei letti di medicina;

Questo, ribadisco il mio pensiero ampiamente condiviso da tanti e soprattutto da esperti della materia , è assolutamente un pericolo e non una tutela per i pazienti, cosa di cui mi assumerò la responsabilità di pubblicizzare in lungo ed in largo, a mie spese, per rendere pubblico un messaggio di prevenzione vera ai cittadini ed evitare così di esporli a rischi gravissimi e concreti derivanti da questa soluzione vergognosa !!!!!

Viene concessa la “Chirurgia ridotta” , cosa significa ?
I punti di sutura per l’escoriazione? L’unghia incarnita ? La medicazione al taglio da temperino? Ecc.,ecc,……..
Provi a chiedere il ( quasi emerito..) Primo cittadino, a qualche suo prossimo candidato tecnico della materia ( vista la nutrita schiera di illustri medici che starebbero per entrare nelle liste del suo successore ), considerata la sua impareggiabile “ignoranza” in materia, se può considerarsi chirurgia o pronto soccorso tale assurda previsione.

Certamente sapranno spiegargli meglio, forse consigliandogli di tacere , a quali e quanti rischi i pazienti sarebbero esposti.
Provi a chiedere, segretamente, sempre a questi stessi professionisti se, avendo loro o un loro congiunto, vittima di una ferita e/o trauma vascolare importante, di un politrauma da incidente stradale, di una ipotetico infarto in corso,di una paventata ischemia cerebrale, di un edema polmonare o di qualche altra,dubbia, patologia similare , si fermerebbero al, tanto da lui “decantato”, futuro e “rinnovato” Ospedale di Agropoli.

La smetta, il Sindaco, di continuare a parlare di responsabilità di questa o quella parte politica ( da me contestate fortemente in egual misura ); il tempo delle chiacchiere sì, questa volta è finito, e non da parte mia , ma da parte di chi, come lui, ne ha fatte tante ed i cittadini ne hanno consapevolezza e cognizione chiara.

Mai ha fatto, lui e la sua Amministrazione ,oltre che chiacchiere, condite dalla solita arroganza e prepotenza politica ( motivo per il quale probabilmente è rimasto ancor più inascoltato ), azioni serie e concrete a favore del nostro Presidio Ospedaliero.

Mai ha profuso per questa battaglia la stessa indomabile energia sviluppata per le tante “OPERE PUBBLICHE” a “sei zeri” da lui tanto “magnificate”.
La gente è abbastanza capace di capire, valutare e giudicare.
Il tempo degli inganni è terminato, il giudizio del popolo sovrano è ormai vicino, in molti, con grande dignità, sapranno rispondere.

Agropoli 22/03/2017 Dott. Emilio Malandrino

BATTIPAGLIA,AMBIENTE E MICRODISCARICHE PROTOCOLLO D’INTESA CON SMA CAMPANIA

Controllo del territorio dal punto di vista ambientale: intesa con la società in house providing della Regione Campania SMA Campania Spa. Lo ha deliberato la giunta comunale guidata dalla sindaca Cecilia Francese con la delibera numero 60 del 16 marzo 2017. Si tratta di un protocollo d’intesa che avrà ricadute positive sul controllo del territorio per quanto attiene ai problemi ambientali come la situazione delle microdiscariche.Attraverso la piattaforma tecnologica di monitoraggio ambientale integrato (Emy Sistem) in dotazione alla SMA Campania Spa che prevede un unico centro delle operazioni, sarà possibile avere, in tempo reale, tutti i dati relativi al territorio comunale. Una soluzione personalizzata per il Comune di Battipaglia sarà messa a disposizione dalla piattaforma tecnologica che consentirà di monitorare l’intero territorio. Il protocollo d’intesa varato dalla giunta comunale non avrà alcun costo per le casse dell’ente.Le soluzioni integrate proposte dalla SMA Campania Spa utilizzano dati da rilevamento satellitare; dati da rilevamento aereo; dati da rilevamento terrestre; dati da sensori e radar. Il sistema può fornire una serie di prodotti e servizi alle istituzioni coinvolte quali: mappe di individuazione dei siti abusivi di deposito rifiuti; perimetrazione e mappatura delle discariche e dei siti soggetti ad incendio rifiuti; mappa delle anomalie termiche per il rilevamento delle discariche e dei percolati; canale per le segnalazioni dei cittadini (tramite App); canale per le segnalazioni da parte di osservatori civici (mediante App); integrazione dei sistemi di videosorveglianza locale con il DSS di SMA Campania; layout dedicati ai singoli comuni con indicazione e aggiornamento delle discariche abusive e degli incendi di rifiuti nei territori di competenza; elaborazione delle statistiche e degli eventi secondo le specifiche richieste istituzionali; layout dedicati alla partecipazione dei cittadini.Il protocollo d’intesa è stato portato all’attenzione delle giunta comunale dal vicesindaco Ugo Tozzi e condiviso dalla prima cittadina Cecilia Francese. Il servizio potrà integrarsi con l’attività delle guardie ambientali, della Polizia Municipale, con l’attività della società municipalizzata Alba Srl e con le segnalazioni dei cittadini.«Abbiamo messo in campo una soluzione a costo zero per le casse del Comune di Battipaglia che potrà dare ottimi risultati per superare il problema delle microdiscariche abusive disseminate sul nostro territorio – afferma la sindaca Cecilia Francese -. La nostra attenzione rispetto all’ambiente resta massima».«Questo strumento potrà essere di grande aiuto per il lavoro della guardie ambientali e interagire con tutte le altre figure istituzionali che operano per la salvaguardia del territorio dal punto di vista ambientale – dice il vicesindaco Ugo Tozzi -. La piattaforma tecnologica messa a disposizione dalla società che fa capo alla Regione Campania consentirà di creare gli strumenti adeguati per controllare il territorio ed eventualmente reprimere i reati connessi all’abbandono indiscriminato di rifiuti e consentire la rimozione delle discariche e microdiscariche su tutto il territorio comunale».

La sindaca: «Nessuna amministrazione blindata»«Nessuna amministrazione blindata, costretti ancora una volta a smentire» risponde così la sindaca Cecilia Francese all’articolo di stampa apparso questa mattina. «Il percorso che questa amministrazione sta tracciando si basa su principi come la legalità e la trasparenza proprio per agevolare il cittadino che sarà completamente tutelato dalla correttezza dei procedimenti – continua la sindaca -. La mail dell’ufficio Urp a seguito della riorganizzazione non sarà più visionato dalla responsabile del servizio ed è per questo che è stato istituito un indirizzo di posta elettronica certificato. Chiariamo ulteriormente che anche in precedenza gli utenti che si rivolgevano all’indirizzo dismesso erano costretti a rinviare la propria richiesta o tramite Pec o attraverso consegna a mano che sono gli unici due procedimenti possibili per comunicare con la Pubblica Amministrazione. La formalizzazione di tale decisione attraverso la creazione di un indirizzo Pec opportunamente pubblicizzato attraverso le news del sito è a conferma dell’ulteriore volontà di quest’amministrazione di tutelare gli interessi del cittadino».

TENNIS CLUB AGROPOLI L’APPELLO DI GORGA: “ABBIAMO BISOGNO DELL’INCITAMENTO DELLA CITTA’ PER SALVARCI”

Nel campionato a squadre di serie C il tennis club Agropoli ha ottenuto ben 2 punti dopo 4 giornate ma ha ampi margini di miglioramento.Il club Agropolese è soddisfatto di come stanno andando le cose in questo momento e pone sul tappeto un team di tutto rispetto sicuramente all’altezza di raggiungere la salvezza e puntare in alto.Tutti bravi i tennisti allenati da Mimmo Gorga(foto) e il suo straordinario gruppo  con la stella argentina Micael Florence Angelini pronto a far fare il salto di qualità alla compagine.” Mi aspetto un Tennis Village gremito e pronto a sostenere la squadra – afferma Gorga” perché proprio in occasioni come questa è fondamentale l’apporto dei tanti appassionati che ci seguono, nelle competizioni a squadre vi assicuro che chi scende in campo percepisce la presenza e “l’aiuto” proveniente delle persone a bordo campo.”Agropoli, per il 5°anno consecutivo, riesce ad allestire, quale unica città dell’intero territorio salernitano, una compagine in serie C, è anche grazie alla forte collaborazione di alcuni  appassionati che con tanto entusiasmo non si fermano solo all’aiuto economico ma sono dei veri collaboratori del Tennis Village e di alcuni sponsor: La DIAMOND GAMES srl, la GIANNI SPAGNOLI s.r.l, la calcestruzzi ABBRUZZESE CONCRETE srl, la FOX EVENTI PAESTUM-CITTA’ DEI TEMPLI, il ristorante il VECCHIO MULINO e come sponsor tecnico la IR SPORTSWEAR di Ivan Russo.Sergio Vessicchio AGGIORNAMENTI SUL SITO WWW.SPORTFOREVER.IT NELLE FOTO IN BASSO LA STELLA ARGENTINA ANGELINI E TUTTO IL TEAM DEL TENNIS CLUB AGROPOLI

VINCENZO AMENDOLA E’ IL COMMISSARIO A CAMEROTA,COMUNE ALLO SBANDO

Il vice prefetto Vincenzo Amendola nominato commissario a Marina di Camerota

Antonio Romano solo da qualche giorno è stato defenestrato dai firmatari ma il comune già prende atto della mancanza di una sua guida importante come quella dell’ex sindaco il quale non ha voluto sottostare ai diktat dei Troccoli e ha pagato. Dopo le dimissioni rassegnate dalla maggioranza dei consiglieri comunali di Camerota, il prefetto di Salerno, Salvatore Malfi, ha nominato commissario prefettizio il vice prefetto Vincenzo Amendola, in servizio presso la prefettura del capoluogo. Il neo commissario provvederà alla provvisoria amministrazione del Comune del salernitano, fino a quando non vi sarà il decreto di scioglimento del consiglio comunale da parte del Presidente della Repubblica.Da quando se ne è andato il sindaco ormai in comune non si capisce più niente.Manca la guida istituzionale. Amendola era stato commissario anche a Teggiano.

POTENCAGNANO,ROBERTO BOCCALUPO IN MANETTE,NASCONDEVA DROGA NELLA TAPPARELLA

Ieri sera, a Pontecagnano Faiano, i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto il Sorvegliato Speciale di Pubblica Sicurezza Roberto Boccalupo, 44enne, nullafacente, in flagranza di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.I militari, impegnati in uno specifico servizio disposto dalla Compagnia di Battipaglia, hanno rinvenuto, nel corso di una perquisizione effettuata presso l’abitazione del noto pregiudicato, 4 blocchi di hashish, del peso complessivo di 4,5 chilogrammi, e 4 panetti della stessa sostanza, per ulteriori 450 grammi, nascosti nel vano della tapparella della cucina.Altro stupefacente, per un peso di 50 grammi, racchiuso in un involucro in cellophane, è stato scoperto nascosto fra gli indumenti intimi posti in un comodino della sua camera da letto, mentre diversi pezzetti pronti allo spaccio e sempre racchiusi in cellophane sono stati trovati in due borselli custoditi, a portata di mano, nella tasca del suo giubbino.La perquisizione ha permesso di sequestrare anche 5 coltelli, ancora intrisi di sostanza stupefacente, un bilancino elettronico di precisione, materiale vario per il confezionamento dello stupefacente e la somma contante di 705 €uro.Roberto Boccalupo, al termine delle formalità di rito, è stato rinchiuso nel carcere di Fuorni.

COMUNICATO STAMPA CARABINIERI DI BATTIPAGLIA

SAN RUFO,RACCOLTA DI FIRME PER L’ARRIVO DI MIGRANTI MINORENNI,IERI LE TELECAMERE DI RETE 4

L’arrivo 8 minori stranieri non accompagnati è diventato un caso a San Rufo. E’ stata avviata una raccolta firme da alcuni residenti (alcuni vicini a “Noi con Salvini”) e ieri le telecamere di Rete 4 hanno posto l’attenzione sulla loro protesta. Secondo alcuni residenti infatti si tratta di un numero sproporzionato rispetto ai residenti. I manifestanti contestano anche la mancata condivisione con la cittadinanza di una problematica così delicata, che sarebbe avvenuta soltanto parzialmente e a cose ormai fatte da parte dell’Amministrazione. Per questo motivo è stata avviata una raccolta di firme.  “È una richiesta di fare chiarezza – spiega Fabio Leuzzi, uno dei promotori della contesetazione – che arriva in modo trasversale da cittadini per bene e lavoratori padri di famiglia. Nel nostro comune i giovani vanno via per mancanza di lavoro, le attività commerciali sono sull’orlo del collasso per mancanza di utenza. Questo territorio non offre nulla alle nuove generazioni, e noi dunque legittimamente riteniamo che siano questi i veri problemi da affrontare. Per questo motivo chiediamo alle istituzioni che abbiamo eletto per rappresentarci di fare chiarezza, perché gli interessi dei cittadini vengono prima di quelli di pochi. Per questo siamo in giro anche per raccogliere le firme dei cittadini, e non accetteremo nessuna invasione di migranti”.

AGROPOLI,ORA ANCHE IL CASTELLO NEL MIRINO DELLA MICRODELINQUENZA

Ormai non ci lasciano più niente. Si va dalla distruzione di piante,aiuole e alberi alle corse a tutte le ore nelle strade più affollate ai furti di ogni genere appartamenti,auto e borseggiamenti,incendi di automobili,pallonate nell’isola pedonale,auto che percorrono indisturbate proprio nelle isole pedonali.Vetrine distrutte,scritte sui muri e sullo scoglio di trentova minacce e soprusi di ogni genere.Stanotte hanno pensato bene di visitare il castello.Sono entrati,chissà come, nella sala dei francesi e l’hanno messa a soqquadro usando estintori e rimanendola uno schifo.E nessuno paga.la microdelinquenza agisce indisturbata in città senza pagare per le porcherie che quotidianamente Agropoli subisce. Nessuna denuncia,nessuno sa,tutti tacciono,e senza controlli i delinquenti continuano a fare quello che vogliono.Si spera che le telecamere che sono installate nel castello possono dare un aiuto sostanziale ad assicurare i delinquenti alla  giustizia.

CORRUZIONE 5 ARRESTI,DENTRO FUNZIONARI DI AGRIGENTO,NAPOLI,ROMA E SALERNO

I finanzieri del Nucleo Speciale Anticorruzione della Guardia di Finanza di Roma stanno eseguendo nella capitale ed in provincia di Napoli, Salerno ed Agrigento un’operazione di polizia giudiziaria disposta dalla Procura di Roma che prevede l’applicazione di 5 ordinanze di custodia cautelare ai domiciliari e di 2 misure di interdizione.L’operazione, denominata “Attestazioni trasparenti”, riguarda una societa’ organismo di attestazione e vede indagati pubblici funzionari, imprenditori e professionisti per associazione per delinquere finalizzata alla commissione dei reati di corruzione e falso.L’esame di una vastissima documentazione, l’effettuazione di indagini tecniche e la raccolta di dichiarazioni rese da numerose persone informate sui fatti «hanno consentito di accertare – spiegano le Fiamme gialle – l’esistenza di una vera e propria associazione operante mediante un collaudato ed organizzato sistema, mascherato dietro l’attività di carattere pubblicistico esercitato dalla Soa, con il quale, anziché fornire ai clienti un servizio corretto ed imparziale di verifica dei requisiti, veniva ad essi procurato un pacchetto completo costituito dalla cessione dei requisiti di attestazione, ma assolutamente privo di ogni sostanza e di fatto solo cartolare».In sostanza, alle ditte o alle società clienti della Soa, che avevano la necessità di acquisire una determinata attestazione, venivano forniti rami d’azienda già formalmente in possesso dei requisiti per ottenerla. Nella realtà, veniva acquisito il solo certificato, privo dei requisiti oggettivi di capacità tecnica ed economica richiesti dalla norma per l’esecuzione di opere di importo superiore ai 150.000 euro. Al termine delle attività, che hanno riguardato circa tre anni di operato della Soa, sono state denunciate 27 persone per i reati di associazione a delinquere, corruzione e falso in atto pubblico: sette di loro sono state colpite dai provvedimenti in corso di esecuzione. Ai domiciliari sono finiti due soggetti ai vertici della società e tre imprenditori mentre per un dipendente della Soa e per un imprenditore è scattata l’interdizione dall’esercizio di attività imprenditoriali e professionali, per una durata di 120 giorni.

 I precedenti

L’operazione di oggi rappresenta il prosieguo delle indagini che, nel corso del 2013-2016, sempre in materia di illecite attestazioni di qualificazione, hanno portato complessivamente alla denuncia di 236 soggetti, all’applicazione di dieci misure cautelari personali nei confronti di professionisti e imprenditori e di un’alta carica della ex Autorità di vigilanza dei contratti pubblici, all’applicazione di 29 misure interdittive ed al sequestro preventivo di beni per un valore di 7,1 milioni di euro.

SALERNO,SPACCIAVA DROGA SUL LUNGOMARE 18ENNE ARRESTATO

Ancora un arresto effettuato dagli Agenti della Squadra Mobile di Salerno che hanno ammanettato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un 18enne del Gambia. Il giovane extracomunitario è stato sorpreso nel pomeriggio mentre cedeva dosi di stupefacente ad ragazzo italiano sul Lungomare Trieste. Il 18enne, bloccato e poi perquisito, è stato trovato in possesso di circa 19 grammi di hashish suddivisa in 8 stecchette mentre in possesso del giovane acquirente c’erano altre due dosi della stessa sostanza.

CALCIO.GOAL SI VEDE ANCHE QUA CONDUCE SERGIO VESSICCHIO